Trattamento con NAD+ della Polmonite Indotta dal SARS-CoV-2 in modello murino

Yisheng Jiang, Yongqiang Deng, Tiantian Ma, Huanhuan Pang, Zeping Hu, Cheng Qin, Zhiheng Xu

(Institute of Genetics and Developmental Biology, Chinese Academy of Sciences; Beijing Institute of Microbiology and Epidemiology; School of Pharmaceutical Science)

Preprint Pubblicato il 30 Ottobre 2020 – da Research Square
In questo articolo, pubblicato da Research Square, si legge [tradotto dall’inglese]:

  • La pandemia COVID-19 si è rapidamente diffusa in tutto il mondo causando già la morte di più di un milione di persone. Visto che non c’è ancora un vaccino, riteniamo sia urgente sviluppare strategie efficaci per il trattamento terapeutico dei pazienti di COVID-19” (enfasi aggiunta)
  • …Abbiamo pertanto investigato gli effetti del trattamento con NAD+ e abbiamo scoperto che i vari fenotipi della polmonite, inclusa l’eccessiva infiltrazione cellulare infiammatoria e l’embolizzazione nei polmoni infettati dal SARS-CoV-2, sono significativamente guariti aumentando i livelli di NAD+. Un dato particolarmente importante è costituito dal fatto che, con la somministrazione di NAD+, la morte cellulare è stata sostanzialmente evitata (> 65%)”  (enfasi aggiunta)
  • …Questi risultati indicano che l’integrazione di NAD+ è in grado di proteggere i polmoni da lesioni infiammatorie, compresa la morte delle cellule, causate dall’infezione del  SARS-Cov-2 in animali da laboratorio sia giovani che vecchi…." (enfasi aggiunta)
  • …Auspichiamo pertanto che questo nostro studio possa essere di grande incoraggiamento ad intraprendere uno studio clinico sul trattamento di pazienti COVID-19, a base di NAD+ o dei suoi precursori biochimici” (enfasi aggiunta)

Leggi l'articolo (in inglese)

Argomento: