Star bene: un possibile ruolo delle vitamine B nel COVID-19

Hira Shakoor, Jack Feehan, Kathleen Mikkelsen, Ayesha S. Al Dhaheri, Habiba I. Ali, Carine Platat, Leila Cheikh Ismail, Lily Stojanovska, Vasso Apostolopoulos

Disponibile online dal 15 agosto 2020 - 0378-5122/© 2020 Published by Elsevier B.V.
In questo articolo, pubblicato da Elsevier e disponibile online, si legge che:

  • Le vitamine del gruppo B non solo aiutano a costruire e mantenere un sistema immunitario sano, ma potrebbero anche prevenire o ridurre i sintomi del COVID-19 o essere un trattamento per l’infezione da SARS-CoV-2. Uno stato di carenza nutrizionale predispone le persone alle infezioni più facilmente; quindi, una dieta ben bilanciata è necessaria per acquisire immunocompetenza.” (enfasi aggiunta)
  • “C’è bisogno di approcci coadiuvanti o terapeutici, sicuri ed economici; approcci in grado di sopprimere quell’attivazione immunitaria aberrante che può condurre alla tempesta di citochine, e capaci di agire come fattori anti-trombosi. Un adeguato apporto vitaminico è necessario per il corretto funzionamento dell’organismo e per il rafforzamento del sistema immunitario.”
  • “In particolare, le vitamine del gruppo B modulano la risposta immunitaria mediante una sottoregolazione [downregulating] dell’infiammazione e delle citochine pro-infiammatorie, riducendo le difficoltà respiratorie e i problemi gastrointestinali, prevenendo la ipercoagulabilità, migliorando i decorsi ospedalieri e riducendo il tempo di permanenza in ospedale per i pazienti COVID-19(enfasi aggiunta)

Schema riassuntivo dei diversi ruoli delle vitamine B nel COVID-19

Schema riassuntivo dei diversi ruoli delle vitamine B nel COVID-19

Leggi l'articolo (in inglese)