Quali test sono stati eseguiti per garantire la sicurezza tossicologica del Nicomenthyl?

Sono stati eseguiti: test di valutazione in vitro dell’irritazione cutanea su epidermide umana 3D ricostituita (secondo OECD 439); test in vitro predittivo di sensibilizzazione cutanea tramite la valutazione dell'attivazione (espressione di marcatori di superficie) su monociti/macrofagi; test in vitro per la valutazione dell’irritazione della mucosa vaginale mediante valutazione della vitalità del tessuto ricostruito in vitro dopo esposizione acuta alla sostanza in esame; valutazione in vitro del potenziale di irritazione oculare attraverso saggio di citotossicità Neutral Red Uptake su coltura cellulare e test mediante Het Cam su uova embrionate di pollo. Tutti i test hanno confermato l’assenza di effetti irritanti e/o sensibilizzanti.
Tuttavia, adottando il principio precauzionale (precautionary principle) al fine di minimizzare il rischio di irritazione oculare, nonostante i relativi test in vitro abbiano dato esito negativo, la sostanza è stata classificata Eye Irritant 2 in conformità al Regolamento 1272/2008/CE (CLP).