Perché il Nicomenthyl è definito un “modulatore sensoriale”?

Proprio grazie alle due porzioni della sua struttura molecolare, quella propria della Niacina (vasoattiva, riscaldante) e quella propria del mentolo (rinfrescante), il Nicomenthyl, opportunamente dosato e solubilizzato in prodotti cosmetici, esercita un effetto modulatore e sinergico nei confronti di molti altri agenti sensoriali, prolungandone l’efficacia nel tempo e riducendone l’aggressività sulla pelle.
Tipico per esempio è l’effetto che si ottiene combinando in un’unica soluzione Nicomenthyl e Mentolo: l’effetto rinfrescante del Mentolo viene per così dire ammorbidito, modulato e prolungato nel tempo, riducendone contemporaneamente gli effetti collaterali fastidiosi.
Analogo l’effetto modulatore sugli agenti sensoriali del caldo (che agiscono cioè sui termorecettori cutanei del caldo), quali ad es. Vanillil butil etere, Metil nicotinato, Olio essenziale di zenzero, ecc.: la porzione mentilica del Nicomenthyl agisce come una sorta di “calmante”, di equilibratore e modulatore della sensazione di caldo, “addolcendola”, moderandola e prolungandola nel tempo.