Domande frequenti sul Nicomenthyl

Test di efficacia e sicurezza

No. Dal 2009 è vietato commercializzare in Europa prodotti cosmetici i cui ingredienti siano stati testati su animali in conformità con il Regolamento (CE) n. 1223/2009 del 30/11/2009.

I fondatori di Multichem R&D sono sempre stati contrari alla sperimentazione su animali giudicandola inutile e crudele. Il Nicomenthyl non è mai stato testato su animali e non lo sarà mai. È stato sottoposto a tutti i necessari test convalidati dalla legislazione Europea al fine di dimostrarne la completa sicurezza ed efficacia.

Sono stati eseguiti: test di valutazione in vitro dell’irritazione cutanea su epidermide umana 3D ricostituita (secondo OECD 439); test in vitro predittivo di sensibilizzazione cutanea tramite la valutazione dell'attivazione (espressione di marcatori di superficie) su monociti/macrofagi; test in vitro per la valutazione dell’irritazione della mucosa vaginale mediante valutazione della vitalità del tessuto ricostruito in vitro dopo esposizione acuta alla sostanza in esame; valutazione in vitro del potenziale di irritazione oculare attraverso saggio di citotossicità Neutral Red Uptake su coltura cellulare e test mediante Het Cam su uova embrionate di pollo. Tutti i test hanno confermato l’assenza di effetti irritanti e/o sensibilizzanti.
Tuttavia, adottando il principio precauzionale (precautionary principle) al fine di minimizzare il rischio di irritazione oculare, nonostante i relativi test in vitro abbiano dato esito negativo, la sostanza è stata classificata Eye Irritant 2 in conformità al Regolamento 1272/2008/CE (CLP).

Il Nicomenthyl non è un irritante cutaneo. Il rossore momentaneo che in alcuni soggetti si può osservare in seguito all’applicazione di un prodotto cosmetico contenente Nicomenthyl è dovuto alla benefica attivazione del microcircolo cutaneo.
Qualsiasi eventuale lieve arrossamento cutaneo osservabile in soggetti sensibili si attenua considerevolmente o scompare del tutto nell’arco di tempo di meno di un’ora.

Il Nicomenthyl non è un sensibilizzante, come comprovato dai rigorosi test in vitro effettuati.

Il Nicomenthyl non è un irritante oculare come dimostrato da test condotti in vitro. Tuttavia, per il principio precauzionale (vedasi precautionary principle https://en.wikipedia.org/wiki/Precautionary_principle) e per garantire una totale sicurezza al consumatore finale, è stato classificato come Eye Irritant 2 H319 (provoca grave irritazione oculare).

Assolutamente sì. Un recente studio ha dimostrato che il Nicomenthyl contribuisce a mantenere e proteggere molto efficacemente la vitalità delle cellule epiteliali esposte a tutti i tipi di radiazioni solari.

Il Nicomenthyl non è un filtro solare (cioè non assorbe o riflette frazioni della radiazione UV) e pertanto non ha un fattore di protezione solare SPF. La sua azione protettiva nei confronti dei raggi UVA e UVB è di natura squisitamente biochimica e biologica, dovuta cioè al rilascio di Vitamina B3 nella pelle. La Vitamina B3 è oggi considerata più efficace degli stessi filtri solari nella prevenzione e protezione dai tumori della pelle causati dall’eccessiva esposizione ai raggi solari. (RF: Niacin The Real Story by Abram Hoffer, MD., Ph.D – Andrew W. Saul, Ph.D, and Harold D. Foster, Ph.D. Publisher Basic Health Publications INC)

Assolutamente sì. Un recente studio ha dimostrato che il Nicomenthyl è in grado di riportare ai livelli basali (o anche al di sotto) il contenuto di lipoperossidi delle cellule epiteliali aggredite con fumo sintetico.

Un recente studio ha dimostrato che il Nicomenthyl protegge in modo completo incrementando il metabolismo cellulare e quindi la capacità delle cellule di contrastare l’aggressione degli agenti ossidanti.

Assolutamente sì. Un recente studio ha dimostrato che il Nicomenthyl presenta un’attività detossinante molto marcata, in grado di riportare ai livelli basali (o persino migliorarli) tutti i parametri biologici di vitalità metabolica delle cellule epiteliali aggredite da polveri urbane inquinanti.